Home

Programma

Letture d’Estate presso i Giardini di Castel Sant’Angelo – TUTTI I LIBRI DEL dr SEUSSMassimo Arcangeli presenta “La solitudine del punto esclamativo”

  • Data: 12-08-2017
  • Ora:19:00

h.19.00 – TUTTI I LIBRI DEL dr SEUSS
Letture e racconti dei classici della letteratura. Venite a vedere, sfogliare leggere ed ascoltare le storie dei grandi della letteratura.
Per tutti

Theodor Seuss Geisel (Springfield, 2 marzo 1904 – La Jolla, 24 settembre 1991) è stato uno scrittore e fumettista, conosciuto con lo pseudonimo Dr. Seuss.
Ha pubblicato oltre 60 libri per bambini. Fra i suoi successi Prosciutto e uova verdi (Green Eggs and Ham), Il gatto col cappello (The Cat in the Hat), One Fish Two Fish Red Fish Blue Fish, L’uovo di Ortone e Ortone e i piccoli Chi.

h 21.30 – Massimo Arcangeli presenta “La solitudine del punto esclamativo”

Massimo Arcangeli sarà Ospite di Letture d’Estate per presentare il suo romanzo “La solitudine del punto esclamativo” (Il Saggiatore).

La solitudine del punto esclamativo. Ogni lettera, numero e segno tipografico custodisce una storia millenaria, e La solitudine del punto esclamativo è il racconto dei racconti su unevoluzione simbolica dei caratteri fino alla loro trasformazione contemporanea. I segni grafici che utilizziamo ogni giorno hanno origini antiche e misteriose. Ci sono stati tramandati da pitture rupestri, iscrizioni precolombiane e papiri, poi dalle opere di filosofi, matematici e poeti; sono stati immortalati con linchiostro di un calamaio o di un torchio, fino alla loro comparsa sulle ingombranti tastiere delle prime telescriventi o dei computer e, oggi, sui touchscreen di tutti gli smartphone. Lettere, segni di interpunzione, numeri arabi e romani: artefici e custodi dellumanità, da sempre questi segni testimoniano la nostra storia, raccontano le leggende, fissa- no le conquiste scientifiche, le conoscenze geografiche e le fatiche letterarie: senza di loro non conserveremmo alcuna memoria e non sarebbe possibile alcuna evoluzione. Ma come nasce una lettera? Come si è deciso che un punto nel bianco della pagina dovesse rappresentare una pausa lunga? Perché il cancelletto e la chiocciola sono diventati così importanti nelle nostre scritture quotidiane? E quali saranno i simboli del futuro? Impareremo a leggere e scrivere su Internet o ancora nelle scuole? Immergendosi nelle grandi opere del passato tra le segrete numerologie della Divina Commedia, gli oracoli della Sibilla, gli acrostici di Napoleone e perlustrando le più recenti tecnologie di comunicazione Facebook, Twitter, le innumere- voli chat , Massimo Arcangeli ricostruisce e interroga secoli di profonde mutazioni nelle lingue di tutto il mondo. Con il rigore scientifico della ricerca sapienziale e lincalzare di una narrazione favolistica, riscopre così negli enigmi, nelle deviazioni e nelle scoperte accidentali dei segni tipografici i segni intellegibili con cui decifrare il nostro passato e provare a immaginare il futuro.

Massimo Arcangeli (1960) è docente di Linguistica italiana presso lUniversità di Cagliari. Consulente scientifico per la Società Dante Alighieri, collabora con lIstituto dellEnciclopedia Italiana Treccani e con numerose testate giornalistiche e radiotelevisive.

L’incontro è a cura di Margherita Schirmacher. Letture dEstate Lungo il Fiume e tra gli Alberi contribuisce da sempre a finanziare i progetti dellAssociazione Peter Pan Onlus. La raccolta fondi sarà attiva per tutta la durata della manifestazione e al termine di ogni incontro il pubblico, se vorrà, potrà donare per l’Associazione Peter Pan Onlus. L’incontro si terrà anche in caso di pioggia.