Home

Programma

Letture d’Estate presso i Giardini di Castel Sant’Angelo – Roberto Venturini presenta “Tutte le ragazze di una certa cultura”

  • Data: 13-08-2017
  • Ora:21:30

Dalle h.19.00 alle 21.00 Seminario sull’amore per la natura

Conoscendo a fondo la natura l’uomo può ricordare cosa significa veramente amare. In ogni angolo di questo meraviglioso pianeta possiamo trovare esempi del suo donare senza chiedere nulla in cambio, del perdono con il quale accoglie,sopporta,assorbe e rigenera da tantissimo tempo le tante vessazioni che subisce. In natura tutto è collaborazione , armonia e bellezza; tanti elementi diversi si impegnano per convivere e condividere lo stesso cuore nella reciprocità.

Ruggero Grottanelli è un naturalista che studia l’armonia della natura e attraverso esperienze di permacultura e agricoltura naturale ne studia i meccansimi e li condivide. Dario Perniconi è un operatore olistico e agricoltore naturale che mette il frutto delle sue esperienze al servizio della salute dell’essere umano. Sono amici nella vita e collaborano per la diffusione, attraverso questi incontri, del corretto rapporto dell’uomo con la natura.

 

Il seminario si svolgerà nei giorni 13 e 27/08 agosto e 2/09 ore19-21 
Per info e iscrizioni
iolosalute@gmail.com e artforpeacesite@gmail.com
I seminari sono a offerta libera, ognuno secondo la propria libera volontà.

h 21.30 – Roberto Venturini presenta “Tutte le ragazze di una certa cultura”

Roberto Venturini sarà Ospite di Letture d’Estate per presentare il suo romanzo “Tutte le ragazze di una certa cultura” (Edizioni SEM). Saranno presenti Guido Vitiello (bibliopatologo) e Ilaria Gaspari (ragazza di una certa cultura) per discettare con l’autore di ciclotimici, “new normal”, “hygge” e “hipster”.

Tutte le ragazze di una certa cultura. Luca ha 30 anni, è un assistente universitario, corregge bozze e crede nell’amore, anche se le sue relazioni non sono mai entusiasmanti. È cresciuto guardando Bim Bum Bam, va in giro su una Fiat 500L del ’71 e pensa che i quadri di Pollock siano il risultato dello starnuto di un pittore sbronzo pestato a sangue davanti a una tela bianca. Una sera conosce Silvia, con la quale fa subito sesso. Lei ostenta disincanto e cinismo ma, in fondo, ha solo una paura tremenda: apparire normale. Inaspettatamente, se la ritrova davanti all’università: Luca vorrebbe riavvicinarla, ma Silvia non sembra interessata. All’esame, per vendicarsi le rifila un 29, «il più insignificante tra i voti alti». Segue una specie di aggressione da parte della ragazza, che culmina in uno scambio di baci. Così inizia la loro storia, angosciante come le carni livide di Schiele o esplosiva e policroma come i rapidi colpi di spatola di Monet. Ciclotimici sì, ma anche meravigliosamente normali. Un viaggio divertito e dissacrante nelle inquietudini di una generazione perduta tra aperitivi, mostre d’arte ed etichette come “radical chic”, “new normal”, “hygge” e “hipster”. Una coppia che si tormenta e si compiace di tormentarsi. Un amore che precipita nel vuoto cosmico di una generazione disillusa, ma sempre molto ironica. E, in quel vuoto, risuona l’eco dei miti del passato con cui si racconta.

Roberto Venturini è nato a Roma. Ha lavorato come editor, redattore e lettore per diverse case editrici. È autore, soggettista e sceneggiatore della web serie Tutte le ragazze con una certa cultura. Suoi racconti e saggi di critica letteraria sono stati pubblicati su riviste di letteratura contemporanea.

L’incontro è a cura di Margherita Schirmacher. Letture dEstate Lungo il Fiume e tra gli Alberi contribuisce da sempre a finanziare i progetti dellAssociazione Peter Pan Onlus. La raccolta fondi sarà attiva per tutta la durata della manifestazione e al termine di ogni incontro il pubblico, se vorrà, potrà donare per l’Associazione Peter Pan Onlus. L’incontro si terrà anche in caso di pioggia.